Alfano: all’Austria manca «buon senso»

Postato a by Alessio Scalzo

alf

 

Oggi a Sky TG24 il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, ha espresso il suo deciso parere contro la posizione presa dell’Austria riguardo il passo del Brennero.

«Ho avuto una prima risposta dal commissario competente Avramopoulos – ha detto – e mi sembra che sia assolutamente sulla nostra linea. Noi stiamo chiedendo di verificare se il comportamento dell’Austria, risponda o meno alle regole di Schengen e al codice Schengen. Ma in realtà noi pensiamo, e lo diciamo con grande tranquillità e senza nessuna presunzione, che ci sia il rischio che non risponda a una regola aurea, che è la regola del buon senso in queste relazioni»
Alfano ha così espresso la sua idea sulla barriera in costruzione sul confine del Brennero. «I numeri parlano chiaro – ha proseguito – noi abbiamo avuto più migranti che in questi primi mesi dell’anno sono entrati dall’Austria verso l’Italia piuttosto che viceversa, uscendo dall’Italia per andare verso l’Austria. Quindi fare questa scelta di dare dei messaggi di separazione, col rischio di produrre un grande danno economico senza in compenso averne un beneficio, sia dal punto di vista della sicurezza che da quello della più efficace gestione dei migranti mi sembra che rischi di violare la regola del buon senso. Se vogliamo essere più sicuri, dobbiamo stare più collegati tra i paesi dell’Europa, scambiarci le informazioni, non litigare e separarci».

L’Austria proprio in questi giorni ha ribadito la sua intenzione di costruire una barriera lungo il confine del Brennero, un provvedimento criticato anche dall’UE che potrebbe violare il trattato di Schengen.

«La linea della razionalità e del buon senso è quella di separare i profughi da una parte e gli irregolari dall’altra parte: i profughi nei 28 paesi europei distribuiti auspicabilmente in modo equo, gli irregolari invece nella direzione di un rimpatrio», ha dichiarato il ministro.

La posizione dell’Italia è perfettamente in linea con quella dell’UE, infatti ieri il Commissario Europeo Dimitri Avramopoulos ha affermato che «quello che sta accadendo al confine tra Italia e Austria non è la soluzione giusta», di fronte all’assemblea plenaria di Strasburgo. Anche la portavoce del Commissario Europeo ha confermato alla stampa che «La Commissione europea è molto preoccupata» per l’annuncio dell’Austria di voler costruire una barriera lungo il Brennero.

Info sull'Autore
Alessio Scalzo

Nato nella terra di Pirandello e Sciascia, vivo e lavoro a Milano da un bel po' di tempo ormai. Leggo un po' di tutto e seguo con interesse le evoluzioni del mondo e dell'editoria.